Lineapelle chiude in attivo. Tra gli stand, Patrizio Bertelli

Ultimo giorno di Lineapelle caratterizzato da buona affluenza di visitatori e da molte presenze illustri, tra cui spicca quella di Patrizio Bertelli, a.d. del Gruppo Prada, che è giunto in fiera a metà mattinata e ha visitato gli stand dei suoi principali fornitori. Il bilancio della mostra è positivo, con un aumento percepito (in attesa dei dati definitivi) dei buyer e in particolare degli ingressi extra Ue, con tanti cinesi e americani. “Il settore, nonostante un certo rallentamento della destinazione calzatura, tiene e non si fa prendere dal panico per le tensioni politiche internazionali” afferma Bernardo Finco, presidente della sezione concia di Confindustria Vicenza. Lo spostamento a Milano? “Logisticamente ideale. Una volta superate le inevitabili difficoltà legate al cambiamento di abitudini, tutti comprenderanno quanto sia stata una scelta giusta: non abbiamo nessun rimpianto”. Finco, come molti altri colleghi, è preoccupato per quanto accade sul fronte degli acquisti. “Mi pare che i grezzisti stiano tentando ancora una volta di speculare. Dicono che se non vendono a noi c’è la Cina che è pronta a comprare, spesso però i cinesi comprano a parole, ma nei fatti…”. In generale, le indicazioni emerse dalla fiera sono positive. “Siamo competitivi – conclude Finco – e la nostra qualità non ha rivali”. (ag)

Nella foto: Patrizio Bertelli in visita a Lineapelle

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati