Lineapelle e Milano Unica insieme per rafforzare la leadership del made in Italy

La filiera del made in Italy di eccellenza fa sinergia per spingere l’export e rafforzare il primato nelle forniture del lusso e del fashion. È stata presentata stamane a Milano, Palazzo Marino (sede del Comune), la prossima edizione di Milano Unica, che si terrà in concomitanza con Lineapelle. Per la prima volta le manifestazioni leader di pelli e tessuti per la moda si svolgono quasi contemporaneamente (il tessile debutta il 9 settembre, la concia apre i battenti il 10) e nella stessa città, in due differenti quartieri fieristici: MICO per Milano Unica e Fieramilano (a Rho/Pero) per Lineapelle. “Un esempio – ha commentato l’assessore allo Sviluppo economico, Cristina Tajani – che dimostra come l’Italia sappia fare squadra. Con l’arrivo di Lineapelle, Milano completa la propria offerta ed è l’unica città mondiale in grado di ospitare una filiera completa a monte, a valle e un’offerta di formazione professionale per la moda”. L’organizzazione di Lineapelle, intervenendo in conferenza stampa, ha motivato il ritorno a Milano dopo 28 anni con l’esigenza di rafforzare le presenze di visitatori stranieri, in linea con il 76% dell’export del settore conciario sul fatturato complessivo, e di operare in una capitale della moda mondiale. “Siamo contenti di tornare perché a Milano troviamo una sinergia espressa dal Comune e da altri settori produttivi, certi che ne deriverà un ulteriore impulso alla leadership del nostro settore”. Milano e l’Italia tornano dunque al centro della scena per difendere e rafforzare il primato del made in Italy nell’offerta mondiale dei materiali di qualità, che si deve esprimere anche nell’offerta fieristica. I collegamenti tra Lineapelle e Milano Unica saranno garantiti da un servizio gratuito di bus navetta. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati