A Lineapelle tra affari ed eventi

È iniziata stamane Lineapelle, principale appuntamento mondiale per le tendenze moda e le collezioni di pelli, accessori, componenti e altri materiali per moda e arredamento. Affluenza notevole fin dalle prime ore tra gli stand e in area trend, dove sono esposte le novità principali per la prossima primavera/estate. Alle 11 è andato in scena l’evento più atteso, con la presentazione di una ricerca web effettuata da Euromedia Research e condotta dalla nota sondaggista Alessandra Ghisleri sull’orientamento dei consumatori. Dalla ricerca emerge una forte attenzione internazionale per il contenuto qualitativo dei manufatti in pelle e in particolare per l’origine dei pellami, con il “made in Italy” considerato garanzia di qualità, artigianalità e rispetto dell’ambiente. Purtroppo però, è stato ricordato da Unic, la legge che avrebbe dovuto garantire la tracciabilità del prodotto e la tutela del consumatore interessato ad acquistare manufatti con pelle italiana, pur essendo stata approvata dal Parlamento italiano, risulta bloccata dalla burocrazia di Bruxelles con argomenti ridicoli quali l’ostacolo al libero commercio. Il successivo dibattito, a cui hanno partecipato stilisti e imprenditori, è stato impreziosito dalla bellezza di Elisabetta Gregoraci, che ha raccontato a margine la sua passione per le scarpe, aggiungendo: “Ne ho il guardaroba pieno e mio marito (l’imprenditore Flavio Briatore, ndr) non è molto contento…”. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati