Pitti Uomo 93 fa il botto: probabile record di affluenza, l’Est Europa vola. Tra scarpe e borse, tante novità

0

Si chiude oggi a Firenze Pitti Immagine Uomo 93. E, con tutta probabilità, potrebbe essere stata l’edizione del record di affluenza. Alle ore 12 gli organizzatori hanno registrato un aumento del 2,5% delle presenze (500 visitatori in più) rispetto a un anno fa. Germania, Giappone e Gran Bretagna sono i primi tre Paesi, ma a sorprendere è l’Est Europa, non solo la Russia, ma anche Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Bulgaria, Slovacchia e area balcanica. All’interno dell’evento si sono svolte alcune presentazioni di rilievo. Nella calzatura, Franceschetti, in partnership con Fondazione Mazzoleni Onlus (che opera nel campo dell’arte), ha presentato la collezione Passi nell’Arte dove la suola diventa tela per esprimere la propria arte, grazie all’utilizzo di una speciale tecnica artigianale che ricorda i tattoo. Le opere sono di Sabrina Golin, Mirella Scotton, Irma Servodio, Francesca Sirianni, Francesco Verdi e mutano passo dopo passo, fino a scomparire completamente, al fine di comunicare il concetto che “nulla è per sempre”. “Ora stiamo cercando anche il sistema di non farle scomparire” ci ha detto Arturo Venanzi, soddisfatto del movimento generato dall’iniziativa. Fabi ha presentato le nuove sneaker Jesse, omaggio a Jesse Owens, risultato di un progetto nato tre anni fa. Pantofola D’Oro 1886 ha portato a Firenze la scarpa Termica, ispirata all’equipaggiamento dei sommergibilisti degli anni ‘40. È realizzata in neoprene accoppiato con pelle di vitello e impunture a zigzag. Poi la nuova linea Forestale, disegnata ispirandosi alle calzature da boscaiolo con sneaker dagli alti volumi con suola a dente di sega e crosta ingrassata sabbia, verde oliva e nero. Per quanto riguarda la pelletteria, Il Bisonte ha presentato una collezione che introduce una serie di nuovi materiali: pelle di bufalo per i modelli iconici e lo shearling, nella proposta donna, per nuove esplorazioni tattili. Troubadour Goods, marchio di pelletteria inglese che realizza i suoi prodotti con pellami italiani, ha presentato l’innovativa linea “one day bag”: dalla slim briefcase allo zaino e alla weekender. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso