Preferiamo le italiane

A FFANY la scarpa USA conferma di essere “made in Italy addicted”. Ma a una precisa condizione: ottenere listini (su materiali e confezione) che gli permettano di proporre “prezzi corretti” al consumatore.
Tratto da LaConceria n. 5, clicca qui per accedere a tutti i risultati

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati