Crolla Mulberry, -17%

Mulberry ha emesso un altro dei suoi avvisi al ribasso dei profitti annuali, dopo aver assistito al calo delle vendite nel mercato domestico e al crollo del wholesales. “I profitti al netto delle tasse saranno significativamente al di sotto delle attese” ha comunicato la società, il cui fatturato scende a due cifre: -17%, 64,7 milioni di sterline. Il retail diretto ha perduto il 9% (45,1 milioni) il wholesale addirittura il 31% (19,6 milioni). Se la decrescita della clientela straniera in Inghilterra ha lasciato il segno, l’azienda inglese si consola con il business all’estero: il retail europeo e statunitense sono in crescita del 20% (7,5 milioni di sterline). Godfrey Davis, amministratore delegato, sintetizza: “Il primo semestre sapevamo che sarebbe stato difficile, perché abbiamo cambiato la strategia del prodotto”. Si punta infatti al ritorno al lusso accessibile, con la borsa a 500-800 sterline, dopo un fallimento nel tentativo di upgrade. Troppa confusione, che il mercato non ha apprezzato. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati