L’ingresso in Borsa s’ha da fare. “Siamo pronti” dicono da Furla. Quotazione probabile “tra il 2017 e il 2018”

L’indicazione è meno vaga che in passato. Quindi, più realistica. Claudio Berretti (nella foto), direttore generale di Tamburi Investment Partners, società che ha firmato un anno fa l’accordo strategico per l’avvio della quotazione in Borsa di Furla, ha annunciato che l’IPO della pelletteria emiliana è vicina: “Avverrà tra il 2017 e il 2018. L’azienda è pronta, vedremo come saranno i mercati, poi deciderà la proprietà”. L’accordo prevede la sottoscrizione integrale da parte di TIP di un prestito obbligazionario da 15 milioni di euro. Questo valore si convertirà automaticamente in azioni Furla al momento del collocamento.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati