Permira vuole Cavalli ed è pronta a cedere Hugo Boss

L’obiettivo è Roberto Cavalli. Per centrarlo, il fondo Permira è pronto a cedere Hugo Boss, di cui controlla il 56% delle azioni a suo tempo acquisite dai Marzotto. L’indiscrezione è stata riportata nel weekend da Bloomberg News e sta penalizzando il titolo Hugo Boss alla Borsa di Francoforte, che è arrivato a cedere questa mattina oltre il 3%. Sette anni dopo aver assunto il controllo di Hugo Boss, secondo Bloomberg, Permira avrebbe contattato degli advisor per trovare un acquirente per la quota che ha un valore di circa 4,2 miliardi di euro. Già a maggio il fondo di private equity aveva provveduto alla cessione di una piccola quota del 5,6% per 401,6 mln di euro. Sotto la guida del ceo Claus-Dietrich Lahrs, il valore delle azioni Hugo Boss è più che quintuplicato negli ultimi 5 anni. Nel secondo trimestre dell’anno, Hugo Boss ha registrato un incremento nel ritmo di crescita rispetto ai primi tre mesi del 2014 con ricavi per 558 mln di euro (+5% annuo) e utile netto di 62,8 mln (+18%). Quanto a Cavalli, già aveva rifiutato (pare) un’offerta di Permira, ritenendola inadeguata, e pure le successive trattative con Investcorp non erano andate a buon fine. Per lo stilista fiorentino, a capo di una realtà da 200 milioni di euro, si stanno concretizzando le migliori condizioni per ottenere il massimo dalla cessione. (ag)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati