Altaroma premia la creatività: trionfano pelle e pelliccia

Pelle e pelliccia protagoniste tra i giovani designer ad Altaroma, manifestazione iniziata mercoledì scorso nella capitale, che si propone (anche) come nuova piattaforma di lancio per i designer emergenti.

I concorsi
Quartier generale dell’evento è stato il Pratibus District. I concorsi più importanti sono stati due. Il primo: Who Is On Next?, progetto di scouting realizzato in collaborazione con Vogue Italia, giunto alla edizione numero 15 (che vede in gara giovani brand già presenti sul mercato). Il secondo: il concorso nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, arrivato all’edizione numero 29, organizzato da CNA Federmoda e riservato agli studenti.

Who is on next?
La giuria ha deciso all’unanimità di premiare Federico Cina come unico vincitore del concorso, assegnandogli il premio Franca Sozzani. Per quanto riguarda il premio Pitti Tutoring &
Consulting Prize
, hanno vinto non solo la collezione di Federico Cina, ma anche le calzature scultoree di Matteo Maiorano, la cui intervista trovate qui. I due designer potranno beneficiare di un programma di mentorship di sei mesi. Grande soddisfazione anche per gli altri finalisti che hanno portato in passerella il pellame italiano: Hibourama e Iuri nella sezione accessori, Twins Florence per il prêt-à-porter.

Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, parte prima
Il vincitore assoluto del premio RMI-Ricerca Moda Innovazione 2019 è stato Marco Anzil dell’Accademia Costume e Moda di Roma: “Per un progetto che interpreta il capospalla destrutturando i materiali, riproponendoli in nuove forme e nello stesso tempo riprogettandoli”. Anzil, che nel progetto ha reso protagonista la pelliccia, ha vinto anche il Premio Sezione Pellicceria (organizzato in collaborazione con AIP) “per aver interpretato con linguaggio fashion la duttilità delle pellicce, declinandole secondo i più moderni concetti di economia circolare e di riuso”.

Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, parte seconda
Pelliccia in primo piano anche per il Premio Speciale The One Milano, assegnato a Chiara Gullo (Accademia Koefia Roma) “per aver creato una collezione in sapiente equilibrio tra pellicceria e abbigliamento, cogliendo lo spirito tradizionalmente giovane del salone The One Milano”. Il premio per la sezione Accessori e Calzature è andato a Claudia Mariani (IED Roma) “per la capacità progettuale, la ricerca sui materiali (tra cui spicca la pelle) e l’amore per la contemporaneità femminile”. (mv)

Nell’immagine: a sinistra Marco Anzil (screenshot da roma.corriere.it) e, a destra, Claudia Mariani (foto CNA Federmoda)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati