Chimica, marchi e sostenibilità: gli studenti del programma IFTS scoprono i segreti della concia a Milano, con UNIC

Una full immersion di una settimana nei segreti della pelle. Nel programma di studi, approfondimenti sulla chimica e sulla tecnica conciaria, sulle certificazioni, marchi ed etichettature, e infine sulle norme tecniche del settore cuoio e pelli. Per 7 giorni gli studenti del corso “Tecnico Superiore per l’industrializzazione del prodotto e del processo nella filiera del cuoio e della pelle”, promosso dalla Fondazione ITS Cosmo con una rete di partner pubblici e privati nel percorso IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) della Regione Lombardia. Il programma, rivolto a giovani entro i 29 anni e che prevede 1000 ore di studi (600 in aula e 400 in azienda), è iniziato a gennaio finirà a settembre. Le parti del programma destinate ai temi pertinenti al settore della concia si svolgono nella sede di UNIC-Lineapelle con gli specialisti dell’associazione e con il contributo di ICEC (l’Istituto di Certificazione di riferimento per l’area pelle) per le questioni relative alla certificazione. Le attività di formazione non si esauriscono qui: il 3 febbraio sono state ospiti nella sede milanese le studentesse della Scuola di Moda Ismek di Istanbul. Il 7, invece, è stato il turno del Master in Management della Moda del Crea di Ginevra, mentre il 9 si sono dati appuntamento a Milano 30 studenti del corso di Moda dell’Universitad Iberoamericana, istituto di formazione del Messico. Il 13 febbraio, infine, hanno fatto visita al Fashion Studio di Lineapelle gli studenti indiani del workshop in fashion design di Domus Academy. Una platea mondiale di futuri protagonisti della moda che si rivolgono a UNIC e Lineapelle per scoprire l’eccellenza della pelle italiana. (rp)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati