Formati e inseriti nel mercato del lavoro in un anno: l’École de l’Amour di Gucci rilascia i primi 10 diplomi

Formati e inseriti nel mondo del lavoro in pochi mesi. Per dieci studenti della “Gucci École de l’Amour” è stato un tutt’uno, dall’avvio del percorso di studi lanciato l’anno passato dalla griffe del gruppo Kering all’inserimento in Gucci o nelle aziende ad essa collegate. Ieri, presso la sede di Gucci ArtLab a Scandicci (Firenze), si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi da parte del presidente e ceo Marco Bizzarri ai primi dieci studenti sfornati dalla prestigiosa scuola di moda dedicata al trasferimento del know how interno a futuri operatori del settore. A margine dell’incontro, cui hanno partecipato anche il responsabile calzature e pelletteria di Gucci ArtLab, Massimo Rigucci, e il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani, studenti delle scuole medie sono stati accompagnati nella visita dell’azienda. L’École de l’Amour è inserita nel progetto Gucci Equilibrium e, come vi abbiamo raccontato qui, prevede tre percorsi formativi: Scuola dei mestieri, Scuola di fabbrica e Accademia tecnica. Nello stabilimento di 37.000 metri quadri inaugurato un anno fa a Scandicci, agli apprendisti artigiani sono fornite le competenze professionali sull’intero processo di progettazione e realizzazione dei prodotti di pelletteria. Gli studenti hanno l’opportunità di seguire lezioni nelle fabbriche del brand per divenire operatori di produzione, mentre l’Accademia Tecnica è stata pensata per aggiornare i dipendenti della griffe. (art)

Foto d’archivio de L’École de l’Amour 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati