Lavoro: in Francia SIS, terzista delle griffe, programma centinaia di assunzioni. Ma anche l’area pelle italiana cerca addetti

La pelletteria francese continua a generare nuovi posti di lavoro. Il gruppo SIS, società fondata nel 1983, ha annunciato l’intenzione di assumere tra 120 e 150 nuovi operai all’anno, fino al 2021. Sophie Monet, Responsabile Risorse Umane dell’azienda, che lavora principalmente per le griffe del lusso, ha spiegato al sito di informazione francebleu.fr che “il portafoglio ordini di SIS è pieno, negli scorsi anni siamo cresciuti in doppia cifra e ci attendiamo un incremento tra il 7 e l’8%”. Oggi l’85% dei dipendenti del gruppo francese sono donne, ma le candidature sono aperte anche agli uomini. Anche in Italia, però, il settore è in cerca di manodopera come testimoniano i numerosi annunci pubblicati da aziende e società interinali. A Cilavegna, in provincia di Pavia, un calzaturificio è alla ricerca di operai specializzati: orlatori, premontatori, tagliatori e inguarnitori. Una conceria cerca un addetto ai macchinari per la propria sede a Santa Croce sull’Arno, mentre in provincia di Napoli una pelletteria ha bisogno di addetti al montaggio e alla rifinitura, esattamente come un’altra impresa dello stesso settore situata però a Scandicci è in cerca di operai “con esperienza”. Ad Arcole (Verona), un’azienda conciaria cerca operai generici, mentre un’altra di Ponte a Egola è alla ricerca di un addetto alla spruzzatrice. A Parabiago, invece, alcune aziende calzaturiere cercano magazzinieri, operai e ingegneri dei materiali.
Foto tratte da sis-fr.com.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati