La vetrina virtuale che parla col cliente: la start up italiana Else Corp porta lo shopping 4.0 da TSUM

La vetrina virtuale del department store russo TSUM di Voronezh sarà “allestita” da una start up italiana. I clienti del centro commerciale, che vogliono scoprire le nuove collezioni in uno scenario che fonde realtà aumentata e tecnologia 3D, o che vogliono customizzare con un click, nel momento stesso in cui lo scoprono, un capo d’abbigliamento o un paio di scarpe che da di massa diventa personalizzato, lo potranno fare con un’installazione temporanea a cura di Else Corp. Per la società, fondata a Milano nel 2014 da un’equipe di manager con esperienze nel retail, nell’hi-tech e nel design, un’opportunità per sbarcare nel mercato russo e, come scrive il Sole 24 Ore, di metterci radici dopo aver incontrato già l’attenzione di business angel e aver vinto finanziamenti per l’innovazione. Else Corp (dove il nome è l’acronimo di Exclusive Luxury Shopping Experience) si propone di portare lo shopping di lusso nel 4.0, sviluppando applicazioni con varie finalità (dalla produzione al rapporto col cliente), ma tutte accomunate dall’alto valore aggiunto tecnologico.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati