Scandicci, Saint Laurent avrà a settembre 2022 l’hub della borsa

Scandicci, Saint Laurent avrà a settembre 2022 l’hub della borsa

Preparatevi ad aggiornare la terminologia. Perché quello che finora a Scandicci era noto come il Palazzo delle Finanze, complesso da oltre 28.000 metri quadri mai terminato, diventerà l’Atelier Maroquinerie Yves Saint Laurent. La griffe francese avrà a settembre 2022 l’hub della borsa. Il 10 gennaio Francesca Bellettini, CEO di YSL, Sandro Fallani, sindaco di Scandicci, e Fabrizio Palermo, amministratore delegato di Cassa Deposito e Prestiti (CDP), hanno annunciato la finalizzazione del contratto di locazione. Ora si attendono i lavori propedeutici alla realizzazione del polo della pelletteria.

Il progetto di riqualificazione
Tocca a CDP, proprietaria dell’immobile, condurre i primi interventi. Il progetto da 28,5 milioni di euro prevede la riqualificazione delle strutture, affinché ospitino manifatture e uffici, nonché delle aree verdi e dei parcheggi. Quando i lavori saranno ultimati, YSL potrà impiantarvi le fasi di prototipia, sviluppo e produzione di accessori, nonché le strutture per la formazione.

L’hub della borsa
“Saint Laurent riconosce da anni le competenze artigianali e manageriali dell’area di Scandicci – è il commento affidato a una nota di Bellettini –. Con il nuovo Atelier Maroquinerie conferma l’importanza di questo territorio per il proprio successo. Investire sulla qualità del prodotto, sulle persone e sull’innovazione è fondamentale per consolidare ulteriormente la nostra riconoscibilità e per il raggiungimento dei nostri obiettivi”.

In foto, il momento della firma

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati