Craft The Leather: in mostra la libertà creativa di 10 giovani designer

Craft The Leather: in mostra la libertà creativa di 10 giovani designer

“Amo lavorare con la pelle conciata al vegetale. È un materiale naturale, autentico e onesto che rivela la sua bellezza mentre ci lavori”. Queste le parole di Hingji Lee, uno dei dieci studenti, provenienti dalle più prestigiose scuole di moda e design internazionali, che hanno partecipato all’ottava edizione di Craft The Leather. Il progetto di formazione è promosso dal Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale ed è rivolto a giovani aspiranti designer. Torna a Lineapelle con un’esposizione di creazioni davvero uniche. Borse, zaini, abiti, accessori per la persona e per l’arredamento. Le collezioni spaziano in diverse tipologie e sono espressione della libertà creativa dei ragazzi che hanno compiuto questo percorso formativo, appassionandosi alla lavorazione della pelle conciata al vegetale.

Il concorso

Le opere in concorso sono 10 in esposizione e votabili per tutta la durata di Lineapelle Milano a Fieramilano Rho (Padiglione 15, Corsia A02/A18). I partecipanti provengono da ogni parte del mondo. Italia: Accademia Costume & Moda – Roma. Giappone: Bunka Fashion College e Hiko Mizuno. Inghilterra: Capel Manor College e London College of Fashion. Stati Uniti: College for Creative Studies e Fashion Institute of Technology. Spagna: ESDIR. Belgio: Royal Academy of Art e SASK Sint Niklass.

Il percorso

Nel mese di maggio 2019 i ragazzi hanno partecipato insieme ai loro insegnanti a una settimana di workshop formativo nel distretto conciario toscano, coordinati dalla tutor Diane Ellen Becker. Hanno potuto esplorare ogni aspetto della concia al vegetale. E selezionare i pellami da utilizzare per il concorso finale.

Chi vincerà?

La votazione avviene in tre modi. Una giuria tecnica selezionata esprimerà il proprio voto durante Lineapelle 98. Poi c’è il voto dei visitatori in fiera. Infine, c’è il like online. Quest’anno, oltre alla votazione tramite Facebook (@ConsorzioVeraPelle), sarà possibile votare anche attraverso Instagram (@consorzioverapelle). Per decretare il vincitore verrà effettuata una somma della totalità dei voti ricevuti.

La parola ai futuri designer

Le testimonianze dei ragazzi sono il miglior feedback del progetto Craft the Leather. “Tutte le visite sono state accuratamente selezionate per darci un altro pezzo del puzzle, una visione migliore e più ampia del settore – ha raccontato la studentessa Mariana Garcia Mejia -. La conceria è stata un’altra bella attrazione, non solo esteticamente parlando, ma anche in termini di piena connessione con il materiale. Penso che come designer dovresti connetterti completamente con il tuo materiale e amarlo. Solo in questo modo creerai di conseguenza”. Tutti gli studenti hanno espresso entusiasmo e stupore per la potenzialità del materiale: “Mi hanno sorpreso le sue caratteristiche e la sua bellezza”, ha detto SengHuat Lee. “Un’esperienza incredibile”, come ha commentato Marta de Hojas.

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati