Bene Ferragamo, rallenta Hermès

Il fatturato di Salvatore Ferragamo nel primo semestre 2014 è cresciuto del 6% (659 milioni di euro, furono 625 nel 2013) grazie alle vendite di borse, accessori di pelletteria, scarpe e al rendimento dei mercati asiatici (+3.6%), statunitense ed europeo. Quest’ultimo con margini del +9%, rappresenta oltre il 27% dei ricavi. I profitti sono diminuiti del 3% (78 milioni). Per Michele Norsa, la “Cina cammina a diverse velocità in relazione alle diverse città” e ha poi citato i rendimenti positivi delle aree di secondo e terzo livello. Ieri ha invece preannunciato i dati di bilancio Hermés. Secondo la maison francese, il tasso di cambio genererà nel 2014 un margine operativo lordo inferiore al 32,4% ottenuto l’anno scorso. Quello del primo semestre è stato del 32,4% (contro il 33,1% dell’anno scorso). Nel secondo trimestre il fatturato era cresciuto del 5,8%, quasi la metà rispetto ai primi tre mesi dell’anno, chiusi con un + 10,1%. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati