Il closing LVMH-Tiffany scivola ancora: se ne riparla a novembre

Il closing LVMH-Tiffany scivola ancora: se ne riparla a novembre

Il closing LVMH-Tiffany scivola ancora. La scadenza dell’acquisizione del marchio USA della gioielleria da parte del conglomerato francese del lusso era in programma il 24 agosto. La data da segnare sul calendario, invece, è ora il 24 novembre. La notizia non è stata ancora confermata dalle parti. Già negli scorsi mesi si ipotizzava un rinvio per la mancanza delle approvazioni da parte delle commissioni Antitrust.

Closing LVMH-Tiffany

Nei documenti per l’accordo da 16,2 miliardi dollari il primo passo per il closing sarebbe dovuto avvenire entro il 24 agosto, dicevamo. Ma, scrive Reuters, negli stessi è prevista la possibilità che una delle parti posticipi la scadenza fino al 24 novembre: lo si legge nei documenti depositati a inizio 2020 da Tiffany alla US Securities e Exchange Commission. Ed è proprio Tiffany ad esercitare questa opzione, secondo la fonte anonima citata dall’agenzia di stampa.

Aspettando l’Antitrust

Le due parti attendono ancora di incamerare tutte le autorizzazioni previste dalla normativa Antitrust. Non solo: l’accordo iniziale era stato messo in discussione da LVMH, dal momento che il valore di Tiffany è calato a causa della pandemia Covid-19. Ma alla fine i francesi hanno deciso di non cercare una rinegoziazione. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati