La Cina traballa? Non per Cucinelli che vola nei 9 mesi e a Pechino cresce del 29%

0

Non solo la Cina non rallenta, ma diventa trainante per i ricavi di Brunello Cucinelli. L’azienda umbra ha chiuso i primi 9 mesi del 2018 con ricavi a quota 422,1 milioni di euro, pari a un incremento dell’8,3% a cambi correnti e del 10,9% a cambi costanti. Tutti i mercati hanno generato una crescita, tra questi Italia +5,5%, Europa +9,7% ma soprattutto Cina +29,2%. Aumento in tutti i canali distributivi: retail +6,8%, monomarca wholesale +11,2%, multimarca wholesale +9,5%. Brunello Cucinelli (nella foto), presidente e ceo, prevede un aumento a doppia cifra sia dei ricavi sia dei margini (non solo) per l’intero 2018 anche sulla base dell’andamento delle vendite delle collezioni invernali che l’imprenditore giudica “veramente molto, molto positivo” nonché “l’apprezzamento registrato per quelle della prossima primavera/estate anche in termini di raccolta ordini. Per cui immaginiamo un 2019 con una nuova ulteriore crescita a doppia cifra” ha concluso Cucinelli. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso