Le borse Hibourama hanno fretta di crescere: obiettivo +150% nei prossimi due anni

Le borse di lusso Hibourama accelerano: nuovo quartier generale romano e investimenti per crescere. Hibourama, dal francese “hibou”, cioè “gufo”, è un marchio creato nel 2011 da Maila Ferlisi e Rachele Mancini che si sono incontrate all’Accademia Koefia di Roma. Le borse sono in pelle, sono realizzate in Italia e hanno come segno distintivo forme nette e spezzate, insieme a decorazioni con borchie placcate. Come riporta l’agenzia Ansa, nella società sono ora entrati alcuni giovani manager (Massimo Di Amato, Daniele Provenziani, Luigi Izzo, Vittorio Maria Alfonsi), decisi a sviluppare il marchio. Prima mossa: l’apertura di una sede-atelier di 400 metri quadrati a Roma con uffici, alcuni laboratori e parte della produzione. Tra i programmi futuri anche un’Academy, con la collaborazione con le scuole di moda, per formare i futuri designer di pelletteria. Seconda mossa: l’apertura di pop up store per permettere lo sviluppo in alcuni mercati più performanti come Emirati Arabi, Stati Uniti e Cina, per aumentare i ricavi nel 150% nei prossimi due anni. La strategia di sviluppo prevede anche l’apertura di corner shop all’interno di catene alberghiere di lusso, italiane ed estere. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati