Lvmh punta su Fendi

Il gruppo Lvmh ha deciso di investire su Fendi, brand disegnato da Karl Lagerfeld e Silvia Venturini. La mossa viene considerata una risposta alla crescita di Vuitton e Michael Kors. “Il brand, dopo Vuitton, è da considerare quello che meglio si presta alla trasformazione da incognita a star della moda” sostiene Loca Solca, analista di Exane Bnp Paribas. Fendi è già il secondo brand di casa Lvmh (dal 2001), con un fatturato ipotizzato sugli 800 milioni di euro (Lvmh non fornisce dati sui singoli marchi). Mentre la casa madre ha registrato una crescita del 9% nel primo trimestre, a giudizio delle analisi di Millward Brown, il valore di Fendi è decresciuto del 17% nel 2013 a causa della mancanza di investimenti. Il primo passo è d’immagine, con la ristrutturazione di Fontana di Trevi finanziata proprio da Fendi. I successivi progetti riguardano l’ampliamento delle collezioni per moltiplicare le fasce di età, come dichiarato da Pietro Beccari, ceo del marchio italiano. Fendi ha appena introdotto l’applicazione “myBaguette”, che consente alla cliente di disegnare la propria borsa, mentre sono in cantiere nuovi negozi, la riallocazione di alcuni e l’ammodernamento di altri, Infine, “occorre rafforzarci dove siamo già forti, come gli Usa e la Cina. Siamo ottimisti”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati