Manolo Blahnik nominato baronetto del lusso londinese: a lui il Walpole British Luxury Award

Manolo Blahnik è una “Leggenda del lusso”. Lunedì sera il celebre designer di calzature e fondatore dell’omonimo brand è stato premiato al Walpole British Luxury Award, ottenendo il riconoscimento per aver raggiunto “l’apice dell’eccellenza” nel corso dei suoi 40 anni di attività. Walpole è l’ente ufficiale dell’industria del lusso britannico e ogni anno organizza un prestigioso evento durante il quale sono insigniti i personaggi di spicco del settore. Quello attribuito a Blahnik è un riconoscimento di alto livello, che – c’è da pensare – riporterà almeno in parte il sorriso sul volto del designer il quale nel corso del 2017 ha visto scendere i profitti operativi del suo brand del 28% nonostante un incremento delle vendite del 2%, per un fatturato di 34,8 milioni di euro. Dati che non hanno comunque tolto l’ottimismo in casa Blahnik, dove lo scorso ottobre si sottolineava che “le risorse finanziarie sono migliorate notevolmente negli ultimi anni”. Ai Walpole Award, accanto al designer britannico, sono stati inoltre premiati Alison Loehnis, presidente di Net-A-Porter, poi Mulberry quale “Luxury Maker of the Year” e il marchio di borse Demellier con il “Brands of Tomorrow Award” dedicato ai talenti emergenti. (art) (foto dal web)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati