Nessuno vuole gli aerei Vuitton di Ben Alì

La compagnia di bandiera Tunisair sperava di ricavare almeno 175 milioni di dollari dalla vendita dei due aerei personali, griffati Vuitton, appartenuti al deposto dittatore tunisino Ben Ali. Si tratta di un Boeing 737-100 e di un Airbus A340-500 entrambi caratterizzati dagli interni realizzati dalla griffe francese.
Il Boeing 737-100 si trova attualmente a Tunisi, dopo avere cercato invano acquirenti al Salone di Dubai dello scorso gennaio, dove è stato esposto senza riscontrare particolare interesse. L’Airbus, anch’esso messo in vendita dallo scorso gennaio, è parcheggiato nell’aeroporto di Bordeaux-Mérignac dal 2009, anno in cui fu acquistato. Nella sua versione normale l’A340 può ospitare più di 300 passeggeri, ma questo è stato progettato per 2 persone, più un piccolo staff, e per questo, nonostante i suoi 16mila chilometri di autonomia, si è rivelato inutilizzabile. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati