Prima “borsetta” per Porsche Design

Porsche Design ha festeggiato il 40° compleanno con l’introduzione della prima collezione di borse da donna, in arrivo nei negozi a marzo. Si tratta di un unico modello dai manici regolabili (chiamato Twin Bag) disponibile in venti variazioni (in base ai materiali, colori e accessori di metallo) che per Juergen Gessler, l’amministratore delegato, “stabilisce la sintesi perfetta tra funzionalità e lo stile che ci contraddistingue”. Gessler si pone come obiettivo quello di competere con Vuitton, Prada e Tumi: “La nostra cliente è una business woman di successo che desidera portare una borsa elegante, professionale, ma alla moda”.
La proposta oscilla tra vitello, struzzo e coccodrillo e i relativi prezzi da i 1400 e i 24.500 dollari, ma la maggior parte dei modelli si aggira attorno ai 2.000 dollari. Le pelli provengono da concerie francesi, la manifattura delle borse è invece italiana. L’azienda tedesca ha anche in programma di espandere il numero dei suoi negozi (ad ora 125) con aperture a Chicago, Washington, Atlanta e Dallas, ma anche in Europa, a cominciare da Italia e Francia, dove punta ai flussi turistici cinesi. Porsche Design fattura circa 150 milioni di dollari all’anno. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati