Stella, terzista cinese del lusso, vuole crescere “da solo”

Il terzista asiatico Stella, dalle cui fabbriche escono le scarpe di Lvmh, Givenchy e Miu Miu, è in procinto di lanciare una campagna di espansione dei propri brand che si metterebbe in concorrenza con i prodotti di lusso che produce per altri. Stella International Holdings, fondata nel 1982 a Taiwan, sta infatti aprendo due negozi a Parigi e pianifica un’espansione europea in grande stile. Stella dispone già di 400 negozi in Cina: “Non siamo Prada, nè Givenchy nè Miu Miu – afferma Stephen Chi, responsabile del retail femminile – vogliamo solo creare il miglior marchio possibile in termini di rapporto qualità-prezzo”. Al momento, il negozio parigino di Stella vende calzature a prezzi tra i 250 e i 600 euro. Non solo le griffe si affidano a Stella, che infatti produce anche per Clarks, Ecco, Rockport e Timberland, al punto che il contro terzi costituisce il 92% del suo fatturato che nel 2012 ha toccato quota 1,55 miliardi di dollari. Il piano di espansione europea dovrebbe portare il fatturato “proprio”, nel giro di 5 anni, al 20% del fatturato annuale. Nel 2012, i marchi aziendali hanno generato 119 milioni, il 7,7% del fatturato, in lieve crescita dal 6.,6 del 2011. I brand prodotti da Stella sono 3: What For, Stella Luna e Jkjy. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati