Ancora un semestre di “bella crescita” per Brunello Cucinelli

Tutto bello, anzi bellissimo per Cucinelli: +8,8% i nove mesi

Brunello Cucinelli mantiene il ritmo di crescita. Al 30 giugno 2019 il fatturato della griffe umbra ha raggiunto i 291,4 milioni di euro. È un risultato sostanzialmente in linea con le stime degli analisti e che certifica un aumento dell’8,1% a cambi correnti e del 7,2% a cambi costanti.

I mercati
È la Cina (+15,9%) ad aver performato meglio di tutti gli altri mercati che, comunque, mantengono un generalizzato trend positivo. Sono in crescita l’Italia (+1,1%) e l’Europa (+9,6%), il Nord America (+9%) e il resto del mondo (+5,5%).

La “piena soddisfazione” di Brunello
“Siamo pienamente soddisfatti di quello che è stato l’andamento della nostra azienda in questo primo semestre dell’anno sia in termini di numeri che di immagine. Particolarmente buone le vendite di questa Primavera-Estate, con un inizio di Autunno-Inverno 2019 molto, molto positivo. Tutto questo ci fa ben sperare per un altro anno di bella crescita. In questa sana e piacevole atmosfera di lavoro affrontiamo la prossima presentazione della collezione Donna Primavera-Estate 2020. E con equilibrata tranquillità immaginiamo che il prossimo anno sarà foriero di gradevoli e redditizi risultati”.

Le azioni
Come sottolinea Money.it, nell’ultima settimana le azioni della griffe hanno registrato un rialzo del 3,2%, mentre il saldo a 12 mesi segna un calo del 4,57%. Prima della diffusione dei dati, avvenuta nel pomeriggio di ieri, Mediobanca Securities aveva confermato la valutazione “neutral”, mentre Equita aveva ribadito il giudizio “hold”. Entrambe, avevano stimato il fatturato semestrale a 291 milioni di euro. (mv)

Foto Imagoeconomica

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati