Verso il calzaturificio digitale?

La stampa 3D di oggetti è una tecnica che può rivoluzionare il mondo produttivo, compreso quello delle calzature. Ed è così che l’azienda neozelandese Three Over Seven vuole utilizzare la stampa in 3D per realizzare scarpe su misura e consegnarle ai propri clienti entro 24 ore. L’azienda ha ideato un processo, in attesa di brevetto, che permette di creare delle scarpe da corsa che si possono indossare anche senza calze. Il materiale di base è la lana delle pecore neozelandesi, che viene lavorata per creare una tomaia che secondo l’azienda non fa sviluppare batteri come i tessuti sintetici, riducendo i cattivi odori dei piedi. Attraverso la scannerizzazione del piede del cliente, possono essere creati modelli personalizzabili da consegnare rapidamente in tutto il mondo. La prossima mossa sarà quella di aprire un calzaturificio digitale a Londra nel corso di quest’anno. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati