Materia prima, i francesi di Sarval-Rhône estendono il business alle pelli refrigerate

Un investimento di complessivi 800.000 euro per aggiornare il parco macchine e, soprattutto, installare tre linee di refrigerazione che permettano di includere nella gamma di prodotto anche le pelli refrigerate. È l’operazione conclusa da Sarval-Rhône, raccoglitore francese di materia prima conciaria con sede a Reventin-Vaugris (regione Alvernia-Rodano-Alpi). L’azienda, a quanto si legge su lessor38.fr, già oggi processa 25.000 pelli bovine al mese prelevate da una rete di circa 12 macelli, vendute salate a concerie per lo più francesi e italiane. Con l’investimento, Sarval-Rhône, dal 2015 nell’orbita del gruppo Saria, conta di espandere il proprio giro d’affari, nel 2016 attestato a 5 milioni di euro e nel 2017 previsto in continuità.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati