Sostanziale parità tra Cargill e Covid: +1% il bilancio 2019/2020

Sostanziale parità tra Cargil e Covid: +1% il bilancio 2019/2020

Cargill contro Covid. Finisce in sostanziale parità. Anzi, forse la spunta il colosso statunitense del settore alimentare. Infatti, Cargill ha chiuso il 31 maggio 2020 l’anno fiscale 2019/2020 con ricavi a 114,6 miliardi di dollari. In altre parole: pressoché stabile rispetto al precedente esercizio, con annessa una rassicurante, seppure minima, positività. Si tratta del dato finanziario più recente diffuso dalla società che da giugno 2020 ha deciso di non pubblicare le relazioni trimestrali sugli utili.

Sostanziale parità

Come riporta Reuters, nell’anno fiscale concluso il 31 maggio 2020, Cargill ha incassato 114,6 miliardi di dollari. Il dato rappresenta una crescita dell’1% rispetto ai risultati registrati nel bilancio 2018/2019. L’80% del flusso di cassa è stato reinvestito.

 

 

Tutti operativi

A marzo il colosso americano non ha reso noti i dati sul terzo trimestre. Motivazione: la necessità di concentrarsi esclusivamente sul proprio business per fronteggiare lo scoppio della pandemia. E, di conseguenza, la chiusura di alcuni stabilimenti. Già da inizio giugno, però, tutti i suoi siti produttivi sono tornati attivi con “procedure di sicurezza potenziate“. (art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati