Balmain capitola e cestina il nuovo logo, troppo simile a Biagiotti

Alla fine il gruppo Biagiotti la spunta su Balmain, senza neanche bisogno di ricorrere al tribunale. Quando la griffe francese, controllata dal fondo qatariano Mayhoola, ha lanciato sei mesi fa il nuovo logo, presto è divampata sui social la polemica: molto, troppo somigliante a quello di Laura Biagiotti. La faccenda, però, non poteva rimanere confinata nei soli social: aveva bisogno di una soluzione formale.

L’accordo
Il monogramma di Balmain rappresentava “una possibile interferenza” con “il logo LB del Gruppo Biagiotti”. Per questo le due società hanno annunciato con un comunicato congiunto che “a partire dalla collezione Primavera-Estate 2020, Balmain inizierà ad utilizzare una nuova versione del proprio monogramma, che sarà presentata al pubblico in tale occasione”. Non c’è stato, per lo meno, il bisogno di adire alle vie legali. (mv)

Immagini dal web

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati