Fuorisalone leather oriented: Loewe presenta la linea Home, Tod’s porta a Milano il progetto Tattoo, mentre Jill Sander…

Moda e design continuano a incontrarsi al Fuorisalone, evento che, oltre a coinvolgere l’intera città di Milano, per certi versi ha quasi fagocitato il Salone del Mobile, da cui è scaturito. La griffe spagnola Loewe si è lanciata in un esperimento home e lo ha fatto esaltando l’utilizzo della pelle e l’approccio artigianale ai prodotti. Nel suo progetto d’arredo anche i recipienti in ceramica hanno dettagli in pelle, stesso materiale con cui sono costruiti paralumi e pouf. “Mi piace pensare che la moda possa esplodere in una casa”, ha spiegato il direttore creativo Jonathan Anderson presentando la collezione “Loewe: This is Home” negli spazi di Casa Loewe, in via Montenapoleone. In via della Spiga, nella boutique Tod’s, è stato allestito uno speciale corner pop-up per l’evento Tod’s Tattoo. Dopo il successo di Londra e Parigi, la tatuatrice Saira Hunjan (nella foto), affiancata dall’esperienza di un artigiano del brand marchigiano, è tornata a “incidere” i suoi disegni sui modelli della nuova collezione in limited edition: la borsa Messenger, le sneaker  Gommino Tod’s Double T. Ha sfruttato la vetrina del Fuorisalone anche Jil Sander che ha presentato nel suo showroom milanese una capsule collection creata in collaborazione con il designer giapponese Nendo. Le strap sneaker e l’iconica Xiao Bag, la borsa envelope, sono realizzate in pelle bianca con un pattern a pois catturato dalla macchina fotografica, creando delle fantasie leggermente sfumate, per dare una sensazione di movimento e bidimensionalità.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati