Il corsetto di Michelle, la collezione di Dakota, i cimeli di Johnny Hallyday e quelli di Jacko: la vera star è la pelle

L’abbigliamento in pelle sul red carpet, in copertina, per beneficenza, all’asta: inevitabilmente, al centro della scena, sotto i riflettori. Tra pezzi storici e nuovi modelli, sono numerosi i capi in pelle indossati dalle star del cinema e del jet set. Tra i più recenti spicca senza dubbio il corsetto in pelle nera da 2.400 dollari con cui Michelle Obama, ex first lady (nella foto prima da sinistra), ha posato per la copertina del nuovo numero della rivista “Elle” che contiene un’intervista rilasciata alla celebre giornalista Oprah Winfrey. È invece pronto a non indossare più le proprie giacche in pelle l’attore canadese Dakota House (secondo da sinistra), divenuto famoso negli anni Novanta recitando in alcune serie televisive tra cui “X-Files” e “North of 60”. House ha deciso di mettere all’asta le sue 60 giacche in pelle per un nobile fine: raccogliere fondi da destinare al sostegno di programmi per l’infanzia nel suo Paese. Nelle aspettative dell’attore le diverse vendite dovrebbero consentirgli di raccogliere migliaia di dollari, anche se sarà difficile raggiungere la somma raccolta il 20 ottobre durante l’asta a cui sono stati battuti un centinaio di oggetti appartenuti a Johnny Hallyday (terzo da sinistra), scomparso lo scorso 6 dicembre. Alcuni di questi hanno attirato particolarmente l’attenzione di fan e appassionati, tra cui la giacca in pelle bianca indossata dal cantante francese nel 1966 e venduta per 9.500 euro, una seconda giacca in pelle, questa volta nera, del 2008 e realizzata da Gerard Séné battuta per 3.000 euro, una terza giacca in pelle che Hallyday portava durante il concerto del 1987 a Bercy e venduta per 7.500 euro, infine un braccialetto in cuoio battuto per 4.500 euro. È stato invece venduto a 298.000 dollari l’iconico giubbino in pelle nera di Michael Jackson (ultimo a destra) utilizzato per il video della canzone “Bad” e poi durante tutto il suo primo tour da solista. Il capo è stato battuto nel corso di un’asta svoltasi sabato scorso a New York durante la quale sono stati venduti anche altri oggetti appartenuti a stelle della musica come Prince, Madonna e John Lennon. Il giubbino in pelle di Michael Jackson era costato 100.000 dollari e riporta sulla parte posteriore il nome “Jackson” scritto in color argento con un pennarello indelebile. Ad accaparrarselo è stato un ricco uomo d’affari texano, Milton Verret. Nel 2011 un’altra iconica giacca in pelle appartenuta al re del pop, quella rossa e nera del video “Thriller”, era stata già venduta all’asta per 1,8 milioni di dollari. (rt)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati