Lanvin, a sorpresa Hecquet lascia la poltrona di CEO dopo 18 mesi

Lanvin, a sorpresa Hecquet lascia la poltrona di CEO dopo 18 mesi

Jean-Philippe Hecquet lascia la poltrona di CEO di Lanvin dopo 18 mesi. Joann Cheng, presidente di Fosun Fashion Group (FFG), ricoprirà il suo ruolo ad interim in attesa di individuare il nuovo incaricato.

Hecquet lascia la poltrona di CEO

Risulta inaspettato il divorzio tra il marchio francese Lanvin, controllato dal conglomerato cinese Fosun, e il suo CEO Jean-Philippe Hecquet. Il manager aveva rimesso in carreggiata Lanvin: il brand aveva perso la bussola dopo il divorzio con lo stilista Elbaz avvenuto nel 2015. Nel gennaio 2019 Hecquet ha assunto Bruno Sialelli, ex direttore creativo dell’uomo Loewe, marchio di proprietà di LVMH. Una scelta che sta dando i suoi frutti con collezioni maschili e femminili ben accolte da critica e consumatori finali.

 

 

Ora l’interim

La partenza di Hecquet ha effetto immediato. Cheng, presidente anche del board di Lanvin, assume il ruolo di CEO ad interim, dicevamo. Aveva gestito l’incarico anche prima dell’arrivo di Hecquet. Cheng supervisionerà la strategia e le operazioni del marchio fino all’annuncio del successore. (mv)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati