Addio al ciabattino lucano che ha girato il mondo. Ma la sua scarpa da Guinness, fabbricata per una conceria pisana, è smarrita

Da Cancellara (Basilicata) a Buenos Aires, con tappa finale a Bologna. Il ciabattino dei record Donato Biscione, 98 anni, che ha portato con sé la passione per le scarpe, si è spento nel capoluogo felsineo. Realizzava scarpe in miniatura e calzature giganti, la più grande delle quali, lunga 192 centimetri, è stata introdotta nel 1993 nel libro del Guinness dei Primati. Ora, come racconta Bologna Today, non si sa dove sia custodita. Gli fu commissionata da una conceria di Pisa per mettere in risalto la qualità della pelle utilizzata. I familiari di Biscione hanno perso le tracce di questa scarpa e hanno lanciato un appello per poter rivedere e fotografare l’opera del loro congiunto che realizzò anche un sandalo gigante da donna, poi regalato, insieme alla forma di legno utilizzata, al comune di Cancellara. Chi ha visto o sa dove si trova questa maxi scarpa da uomo, parli. (foto dalla pagina Facebook della Pro Loco di Cancellara) (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati