Brasile: più pelle esportata nel primo trimestre. CICB esulta: “Uno dei migliori risultati degli ultimi anni”

In valore la crescita percentuale dell’export di pelli brasiliane a marzo si attesta a +3,8%, per un giro d’affari di 192,6 milioni di dollari. Bene, specie se si considera che il fatturato estero significa il +19,5% rispetto al risultato di febbraio. Ma il valore della performance della concia di Brazilia (“Negli ultimi anni, uno dei risultati mensili più alto in assoluto”, commenta Rogério Cunha, dell’Ufficio Commercio di CICB) si apprezza di più se si tiene conto della variazione in volume: con 20,2 milioni di metri quadri, il Paese sudamericano ha esportato il +17,2% di quanto spedito all’estero a marzo 2016 e lo 0,6% in più di quanto esportato nel primo trimestre dello stesso anno. Lo certificano i dati della Segreteria del Commercio Estero del Ministero dell’Industria. Sul podio dei mercati di destinazione ci sono Cina e Hong Kong (che insieme valgono una fetta del 31,2% della torta), Italia (16,4%) e Stati Uniti (15,3%).

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati