Cresce l’area pelle indiana

L’associazione indiana dell’area pelle, Council for Leather Exports (Cle), ha diffuso i dati dell’export di pelli e prodotti in pelle per il mese di agosto, superiori del 12,6% (500 milioni di dollari) a quelli dello stesso mese del 2012 (444). “La domanda è sostenuta dagli Stati Uniti – afferma Cle in un comunicato – ma anche il mercato europeo sta cominciando a fornire segnali di vitalità”. In aggiunta agli Usa, l’area pelle indiana viaggia principalmente in direzione di Regno Unito, Italia, Germania, Francia e Spagna, ma Cle sta cercando di diminuire la dipendenza dai mercati primari e crearsi canali in America Latina, Giappone, Australia e Russia. Nel periodo aprile-agosto, l’export ha superato i 2,3 miliardi, anche questo dato in crescita del 13,6%, ma su base annua la cifra dovrebbe sfiorare i 5 miliardi. L’obiettivo dell’associazione di categoria è raggiungere i 14 miliardi entro il 2017. L’industria conciaria indiana fornisce impiego a due milioni e mezzo di persone, il 70% delle quali donne, e si restringe ai poli produttivi di Agra, Kanpur, Kolkata, Chennai, Mumbai, Bangalore e Pondicherry. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati