Doccia fredda vietnamita. A gennaio export di calzature giù del 5%. S’allontana l’obiettivo 2017 del +10%?

Durante lo scorso mese di gennaio, le esportazioni di calzature dal Vietnam hanno raggiunto il valore di 1,17 miliardi di dollari, in calo del 4,8% rispetto allo stesso mese 2016. Come destinazione, continuano a dominare gli USA, con 379 milioni di dollari di scarpe made in Vietnam acquistate. Poi, molto lontana, la Cina con 77 milioni di dollari. La contrazione, che rispecchia il trend di tutto l’export nazionale vietnamita (crollato a gennaio del 13,5%), si configura come una doccia fredda, visto che Hanoi aveva proclamato di voler chiudere il 2017 con un export in crescita del 10%, obiettivo fallito già nel 2016, anno in cui la crescita si è fermata al +8,8%.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati