Evadono anche in Cina: a Shanghai 10 anni di galera per l’ex GM del gruppo Taige

Pesante condanna per l’ex general manager della Taige Industrial, azienda con sede a Shanghai produttrice di borse, zaini e scarpe. Wang Guoming è stato condannato a 10 anni di prigione dal tribunale della metropoli cinese in quanto colpevole di aver falsificato la documentazione della propria azienda (dai contratti ai pagamenti) per versare meno tasse. L’azione illecita sarebbe durata per 4 anni, dal 2007 al 2011, quando Wang si dimise dall’incarico, pur restando attivo ai margini della ditta come consulente. Altri due indagati, partner di Wang, sono risultati complici degli illeciti, per cui dovranno scontare 3 anni di prigione ciascuno. A causa della pluriennale attività criminosa, dovrà rispondere davanti alla legge anche la compagnia stessa, che ha sede nella economy free-zone di Shanghai. Taige dovrà versare una multa di 18,7 milioni di yuan, pari a 2,5 milioni di euro. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati