Firenze, blitz in un laboratorio cinese di scarpe: mancano primo soccorso ed estintori. Due denunciati (uno è clandestino)

Blitz dei carabinieri in un laboratorio a Castiglion Fiorentino che si occupa della fabbricazione di parti in cuoio per calzature. I Carabinieri di Castiglion Fiorentino, coadiuvati dal nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Arezzo, hanno effettuato un controllo nella ditta “j. q.”. In seguito alla verifica hanno denunciato in stato di libertà un cittadino cinese di 48 anni, clandestino nel territorio dello stato italiano, per “non aver ottemperato all’invito di recarsi in questura per regolarizzare la propria posizione” ed il titolare della ditta, anche lui cittadino cinese, di 47 anni. L’azienda sarebbe risultata sprovvista degli obbligatori presidi sanitari di pronto soccorso e degli estintori nel laboratorio; viene anche contestata la mancanza di “idonea formazione dei dipendenti” ed il titolare è stato denunciato anche per “aver favorito lo stato di clandestinità del connazionale”. Sono state inoltre comminate 3 sanzioni penali per 3.836 euro. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati