“Mai in Russia a fare le nostre scarpe”. Assocalzaturifici interviene a un convegno sulle sanzioni e dice no al made with Italy

“Noi non faremo mai le scarpe in Russia”. Lo ha detto il direttore di Assocalzaturifici Tommaso Cancellara (nella foto), intervenuto a un convegno sulle sanzioni alla Russia organizzato dall’europarlamentare forzista Stefano Maullu, svolto nei giorni scorsi al Pirellone di Milano. Nel corso del dibattito è emerso come le sanzioni vengano aggirate o con la triangolazione passando per la Bielorussia o trasferendo le produzioni direttamente in Russia. “Ma noi non faremo mai le scarpe in Russia” ha detto Cancellara secondo cui la strategia “made with Italy” in sostituzione del “made in Italy” non può funzionare per le scarpe di lusso, “un prodotto che o è italiano o non è. La crisi del nostro export è dovuta anche alla crisi del rublo. Ma, visto che le sanzioni hanno fatto danni, togliamole”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati