Malattia oncologica: essere vegetariani non aiuta

La dieta vegetariana può peggiorare le condizioni di salute di un malato oncologico. Lo ha messo nero su bianco ADI (Associazione italiana dietetica e nutrizione clinica) durante la recente giornata di studi organizzata a Roma. Contrariamente a quanto sostenuto dalla pubblicistica di parte, le ricerche fin qui condotte sul rapporto tra alimentazione senza proteine animali e cancro non dimostrano vantaggi per l’ammalato. Piuttosto, la più concreta possibilità che il paziente sia malnutrito lo espone a più alti tassi di infezioni, a complicanze post operatorie, e alla riduzione della tolleranza e della risposta ai trattamenti chemio-terapici. (rp)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati