Materia prima USA, nei primi 11 mesi del 2016 cala l’export di pelli grezze (-7,3%) e tracolla quello del wet blue (-21,7%)

Il dato sulle pelli grezze è ambivalente. In volume, l’export degli Stati Uniti nei primi 11 mesi del 2016 risulta in crescita dell’11,4%. In valore, invece, il fatturato estero è in netto calo: -7,3%. Lo raccontano i numeri del report USHSLA (l’associazione USA della concia) sul periodo gennaio-novembre dello scorso anno, quando le imprese statunitensi hanno esportato 19,6 milioni di pelli refrigerate e salate per 1,3 miliardi di dollari (circa 1,21 miliardi di euro – erano 1,4 miliardi nello stesso periodo del 2015). Il trend delle pelli wet-blue, invece, è del tutto negativo: l’export è diminuito del 14,6% in volume (poco meno di 6 milioni di pelli) e del 21,7% in valore (circa 550 milioni di dollari, pari a 514 milioni di euro). (rp)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati