Opportunità di business nello Xinjiang

Entro la fine del prossimo anno sorgerà ad Urumqi, capoluogo del Xinjiang, il primo grande centro per il commercio di prodotti in pelle di questa vasta provincia autonoma, situata agli estremi confini nord-occidentali della Cina. Il progetto, che prevede un investimento di circa due miliardi di yuan (250 milioni di euro), è frutto dell’intesa raggiunta dalla città di Wenzhou, nella provincia orientale del Zhejiang, con il gruppo Zhaolong, che ha sede nello stesso Xinjiang. L’accordo prevede che oltre 600 dettaglianti di Wenzhou si rechino a Urumqi per vendere i propri prodotti. Secondo uno studio sul mercato locale, ricerca che ha preso avvio tre anni fa, nell’area c’è forte richiesta di prodotti in pelle, a causa soprattutto del clima rigido, che può invogliare a indossare capi in pelle o pellicce anche per sei mesi all’anno.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati