Puglia: senza fine la vicenda Eco Leather

Non sembra avere fine la vicenda della conceria Eco Leather di Monopoli (Puglia). Nelle prossime settimane verrà organizzata una marcia per il lavoro proposta dal presidente del Consiglio Comunale della città mentre il sindacato Cobas, secondo quanto riporta The Monopoli Times, si rivolgerà alla magistratura con l’intento di far aprire un’inchiesta. La vicenda si trascina dal 2014 quando l’azienda che produce pelli per automotive e arredamento ha licenziato e messo in mobilità 165 lavoratori causa crisi. Il fatturato è sceso dai 67 milioni di euro del 2007 ai circa 33 del 2014. Alcuni licenziati (che non hanno accettato il bonus di 8.000 euro) si sono rivolti al Tribunale di Bari che, tranne per 11 casi, ha rigettato i ricorsi. Oggi l’azienda occupa 208 persone (le quali, secondo i sindacati, svolgerebbero numerose ore di straordinario) e prevede di incrementare l’occupazione. Ma il braccio di ferro tra lavoratori, comune e azienda non è terminato. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati