In Riviera del Brenta la “banda del buco” razzia due calzaturifici in un colpo solo: trafugate 400 paia per 80.000 euro

Dopo essersi intrufolati nel primo negozio, hanno sfondato una parete per entrare nel secondo e razziare anche quello. Succede nella zona industriale di Fossò a poco più di un mese dal furto presso il calzaturificio Kallistè, che si trova nella stessa zona. Questa volta a farne le spese sono stati i calzaturifici Marilisa e Mafer. I malviventi sono entrati nella prima azienda forzando una finestra, poi, dopo aver rubato decine e decine di calzature, hanno praticato un buco nella parete che divideva il capannone, per aver accesso alla seconda azienda. “Siamo pieni di allarmi”, ha dichiarato il titolare sottolineando che: “Non ne è scattato nessuno. Evidentemente sapevano bene come muoversi e dove si trovavano. Intanto, mentre proseguono le indagini degli inquirenti, il bottino è stato quantificato in circa 400 paia di scarpe per un totale di 80.000 euro. (foto tratta da veneziatoday.it) (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati