San Mauro Pascoli, dopo il furto da 180.000 euro Gianvito Rossi alza la voce: “Servono più agenti sul territorio”

Va di clava Gianvito Rossi (nella foto) sul consistente furto di calzature subito nei giorni scorsi dalla sua azienda (GGR) a San Mauro Pascoli per un valore di 180.000 euro, coperto da assicurazione. “Non ci sentiamo sicuri, le forze dell’Ordine stanno facendo il massimo, serve però un maggior numero di uomini – così a un quotidiano locale – Ormai i furti di calzature nella nostra zona non sono più una novità. Quasi tutti i calzaturifici nel distretto hanno ricevuto la visita dei ladri. Per noi, per nostra fortuna, si tratta del primo furto”. L’imprenditore, figlio d’arte del celebre stilista Sergio Rossi, entra nel merito del danno subito, molto probabilmente su commissione. “Le calzature erano già pronte in scatoloni per il mercato americano ed europeo. In minima parte riguardavano la stagione estiva, il grosso era della prossima collezione autunno-inverno”. (ff)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati