Santa Croce sistema le buche della Francesca Bis: stanziati 458.453 euro

Feroci polemiche accompagnano da anni le strade della zona industriale del distretto del Cuoio. “Un percorso a ostacoli” tra spaccature dell’asfalto e “vie da terzo mondo”, le hanno definite conciatori e cittadini in difficoltà nello spostarsi tra i centri produttivi della zona. A far arrabbiare gli utenti sono soprattutto le condizioni delle (ex) provinciali, come la Francesca Bis che collega Santa Croce, Fucecchio, Castelfranco, Santa Maria a Monte. Dopo tante polemiche è arrivata finalmente una risposta da parte delle istituzioni. L’Amministrazione santacrocese ha approvato, nell’ultima giunta del 2015, due progetti definitivi per la manutenzione stradale, il primo dei quali destinerà 458.453 euro alla messa in sicurezza delle vie che necessitano interventi consistenti, in primis la Francesca Bis. Questa arteria viaria “senza dubbio rappresenta la priorità – ha commentato il sindaco Giulia Deidda – essendo non soltanto la strada più compromessa, ma anche il naturale percorso di tanti lavoratori della zona industriale e l’accesso alla stessa”. Il secondo progetto, anche questo volto alla riqualificazione infrastrutturale, avrà un finanziamento di 48.800 euro per altri interventi di asfaltatura, prima di tutto sulle strade con più urgenze da sistemare. “Questa non sarà un’operazione una tantum – conclude l’amministratrice santacrocese –  siamo consapevoli della necessità anche di altre zone, a partire da quella industriale, e lo sforzo sarà quello di continuare a reperire nei bilanci del Comune quante più risorse da destinare alla manutenzione stradale, oltre a guardarsi intorno se ci fosse l’occasione, speriamo, di bandi ad hoc”. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati