UK: tempi duri per Marks & Spencer

L’analista finanziario Nomura ha previsto un calo delle vendite del 5,5% nel terzo trimestre per il retailer inglese Marks & Spencer, contro una previsione del +3%. Causa: uno shopping natalizio al di sotto delle aspettative. I conti di M&S sono penalizzati dai costi del personale e marketing. Dopo 6 anni, Marc Bolland, ceo di M&S, ha presentato le sue dimissioni entro il prossimo 2 aprile, fine dell’anno fiscale. Al suo posto Steve Rowe, attuale executive director of general merchandise del gruppo. Il retailer britannico ha precisato che non ci sono legami tra le dimissioni e l’andamento aziendale. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati