Antichi Pellettieri in utile, grazie a Baldinini


Antichi Pellettieri, gruppo quotato in Borsa, ha presentato i risultati del terzo trimestre 2012.
L’utile ante imposte è pari a 1,1 milioni di euro, in calo del 6,8% rispetto agli 1,2 milioni dello stesso periodo 2011. Il fatturato consolidato sale del 3,9% a 98,1 milioni, un incremento attribuibile sostanzialmente al buon andamento delle vendite della controllata Baldinini, si legge in una nota (nella foto, Gimmi Balinini). L’Ebitda si attesta a 5,6 milioni, in crescita del 7,9%.
“Il 2012 sarà un anno importante e dedicato ad ulteriori processi di razionalizzazione/sinergizzazione delle attività del gruppo“, comunica il gruppo. “Ogni decisione di investimento e crescita sarà valutato con sempre maggiore oculatezza in ragione dell’attuale situazione di crisi dei mercati internazionali. La congiuntura economica non fornisce chiavi di lettura ben delineate per via dei possibili esiti che la crisi economico-finanziaria in atto produrrà nella struttura economica mondiale e negli assetti dei consumi”.
I marchi propri generano il 97,8% del fatturato consolidato di gruppo. I canali distributivi diretti contribuiscono per il 86,8% del business e dai mercati esteri dipende ormai il 70,7% del giro d’affari, per il 60% circa dai cosiddetti mercati emergenti.
 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×