Corea, Mipel porta 31 brand a Seoul alla ricerca di conferme

Ha preso il via oggi 15 ottobre, per concludersi giovedì 17, la settima edizione di Mipel Leathergoods Showroom in Seoul che si svolge al terzo e quarto piano del Park Hyatt Hotel a Gangnam, nella capitale coreana. La manifestazione fa parte del progetto di internazionalizzazione che Mipel porta avanti da anni con il supporto di MISE e dell’Agenzia ITA-ICE.

Chi c’è
I trentuno marchi che hanno aderito al salone presenteranno al mercato coreano le collezioni destinate alla prossima primavera-estate 2020. Durante l’appuntamento fieristico, sulla scia del progetto Signature presentato durante l’ultima edizione di Mipel, saranno anche illustrati gli storytelling di quattordici brand: racconti che rivelano le storie e le caratteristiche di unicità di ciascun prodotto.

Che Corea fa
La Corea del Sud si colloca per valore al quarto posto tra i Paesi di destinazione dell’export italiano e all’undicesimo in volume. Nel primo semestre 2019, l’export made in Italy di pelletteria è salito del 14,6% in valore e dell’11,6% in quantità rispetto ai primi 6 mesi 2018. Le borse sono di gran lunga la voce principale di export (+7,8% in valore, malgrado una frenata in volume, -1,4%), seguite dalla piccola pelletteria (+31,2% in valore e +42% in peso) e dalla valigeria (+21,8% e +12,3% rispettivamente). Bene i prodotti in pelle (+14,1%) che coprono l’86% del totale export. (mv)

Foto dal sito Mipel

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati