Falso italiano

Sequestro di beni al pellettiere fiorentino che produceva borse Hermès contraffatte. La griffe chiede un risarcimento di 15 milioni di euro. Un giro di contraffazione di alta qualità con destinazione Russia e Cina. Filiera meno sicura? Lo temono all’estero.
Tratto da MdP La Conceria, n.16/2014

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati